Chi SiamoServiziReferenze ClientiRassegna StampaCome contattarciNovità
Area RiservataInaugurazione PDAWebmail PDA StudioLogo PDACanale RSSHome PageContatti

JAC ANHUI JIANGUAI AUTOMOBILE

Jac Anhui Jianghuai Co. Ltd. (Jac), tra i più importanti costruttori cinesi del settore automotive, ha deciso di localizzare il suo primo centro di ricerca e sviluppo all'estero a Torino.

Jac ha 12.700 dipendenti e 14 filiali, fra cui la Società  Automobilistica Jianghuai-Anhui e Ankai-Anhui, entrambe quotate in borsa.

Nell'attuale struttura aziendale della Jac vi sono 4 aree produttive: automobili, bus, industria pesante, parti e componenti. Negli ultimi dieci anni la società  è cresciuta costantemente arrivando oggi a vendere circa 150mila veicoli all'anno, ma con una capacità  produttiva di 200mila veicoli. La produzione copre una vasta gamma di prodotti, dai componenti ai veicoli finiti; in particolare city bus, piccole monovolume e veicoli commerciali. Tra i paesi individuati per la nuova sede c'erano anche la California e il Regno Unito, ma Jac ha scelto Torino per le sue competenze nell'automotive design.

Il centro ricerca dell'azienda sarà , infatti, dedicato proprio alle fasi di design e styling dei veicoli e inizialmente occuperà  una decina di persone, tutti ricercatori italiani, con una previsione di crescita fino a trenta addetti. Uno degli elementi determinanti nella scelta del Piemonte E' stata la presenza di importanti aziende dell'automotive, con le quali Jac ha già  avviato rapporti di collaborazione, grazie anche al sostegno di "From Concept to Car", l'iniziativa della Camera di commercio di Torino a cui collabora attivamente anche la CNA.


Salone di Pechino 2008

JAC (Anhui Jianghuai) "A138" Arriverà  sul mercato cinese in settembre e per ora non ci sono piani d'esportazione da noi: questa tre volumi quattro porte compatta, alimentata da un 1300 turbo a benzina, porta la firma della Pininfarina.






 

MAZDA MOTOR EUROPE

Mazda ha da sempre come obiettivo la salvaguardia dell'ambiente per costruire una società  migliore. La nostra politica produttiva è particolarmente rivolta a minimizzare l'inquinamento e a preservare le risorse naturali.

Dal 1990 siamo riusciti, nei nostri impianti produttivi a ridurre del 55% il quantitativo di materiale di scarto destinato alle discariche, e il nostro tasso di riciclaggio ha raggiunto il 91%.

Più del 75% dei componenti in plastica sono riciclabili, e tutte le guarnizioni e i cuscinetti dei freni sono privi di amianto. Nei prodotti in poliuretano, come, ad esempio, l'imbottitura spumosa dei sedili, dei braccioli e dello sterzo, adoperiamo composti che non danneggiano l'ozono.

TUTTI I NOSTRI IMPIANTI DEVONO SUPERARE SEVERI TEST ISO

A giugno 2000, l'istituto Giapponese per la ricerca automobilistica ha assegnato a tutti i nostri impianti ad Hiroshima la certificazione ISO 14001, comunemente nota come ISO Ambiente, mentre i nostri stabilimenti di Hofu avevano ricevuto questo riconoscimento già  lo scorso settembre. Quindi, adesso, tutti gli impianti produttivi Mazda in Giappone hanno superato, a pieni voti, questo severissimo test.

Tutto ciò evidenzia la filosofia Mazda: migliorarsi incessantemente.

AAT, la nostra joint venture con Ford in Thailandia, ha ricevuto la certificazione nel Maggio 2000 e AAI. La joint venture delle due compagnie negli Stati Uniti, è in procinto di seguirla.




 

E.M.A.R.C.

Dalla collaborazione a livello di sviluppo (simultaneos engineering) alle realizzazioni di prototipi e preserie, sino alla produzione in serie, la politica del GRUPPO EMARC è quella di affiancare e di condurre in accordo con il Cliente qualsiasi attivitè mirata a migliorare la qualità e ridurre i costi per tutta la vita del prodotto. E.M.A.R.C. produce componenti ricavati da tubolari, estrusi, profilati o pezzi stampati a sezione variabile in diversi materiali ed i suoi obiettivi costanti sono: qualità, abbattimento dei costi, flessibilità e tempi brevissimi per l''entrata in produzione. Grazie ad una oculata sinergia tra aziende del gruppo per la progettazione e la costruzione degli impianti ( la società Bending tooling ha una capacità annua di 90/100 impianti ), E.M.A.R.C. è in grado di gestire in sicurezza tutta la fase di realizzazione, dallo studio del veicolo alla fabbricazione dei pezzi, garantendo l'avviamento della produzione in tempi estremamente brevi. La combinazione tra esperienza dei tecnologi, l'affidabilità  dei macchinari - progettati e realizzati dalle Aziende del Gruppo - e un'azione continua di sensibilizzazione del personale permette alla E.M.A.R.C. di operare a livello globale e soddisfare qualsiasi esigenza dei propri Clienti.



 

FR.E.M.A.R.C.

Fremarc va créer cent emplois à Ennery
Fremarc, filiale française de l’équipementier automobile italien Emarc, implante une usine à Ennery où elle produira des longerons pour le Master de Sovab. Cent emplois seront créés à l’horizon 2010.
Après l’Espagnol Antolin qui va produire des sièges à Jarny (lire R.L. du 7 novembre 2007), c’est l’Italien Emarc, par le biais de sa filiale française Fremarc, qui s’implante à Ennery pour équiper le nouveau Master de Renault. L’équipementier de Turin (125 M€ de chiffre d’affaires, huit usines dans le monde, 500 salariés) est spécialisé dans l’étirage-cintrage de pièces de structures, des profilés (longerons, traverses, rail coulissant pour porte latérale, pare-chocs) pour lesquels le créateur de cette entreprise, Pietro Passone, réalise ses propres machines sur les sites de la péninsule. Il s’installe sur la ZI des Jonquières, dans les anciens locaux de Caterpillar, juste à côté de Cryolor. Les 17 500 m2 de hangar inoccupés depuis deux ans sont actuellement en travaux. Fremarc investit 14 M€ avec un soutien conjugué de la Région et du Département, à hauteur de 200 000 euros. Une centaine d’emplois est programmée d’ici la montée en puissance de la production en 2010.
Première pièce le 9 janvier 2009
«Le site est idéal, très proche de Batilly. Nous livrerons en flux très tendu à raison d’une dizaine de camions par jour », explique Jean-Claude Garolla, le président de Fremarc Sas dont le siège social est à Douai, site de la première usine française de l’équipementier. La société a recruté Dominique Biesen, un Mosellan de Merten, 45 ans, pour diriger l’unité d’Ennery. Les deux hommes ont lancé la campagne de recrutement du personnel via l’ANPE de Metz-Saint-Nicolas.
L’usine sera très automatisée. Elle comprendra deux grosses lignes pour le profilage des longerons avec 24 robots de soudure, trois lignes plus petites avec neuf robots et six îlots de soudure. Fremarc livrera Sovab en synchrone. «Nous fournirons 25 variantes de longerons qui suivront le film de production de Batilly au quotidien », souligne Jean-Claude Garolla. «En équipant un Master de Renault, un des fleurons des utilitaires, nous assurons dix années de production », reconnaît le président de Fremarc qui, à l’instar d’Antolin, lorgne sur la concentration d’activité automobile dans la Grande Région. De quoi nourrir des perspectives d’extension à long terme. Car il reste de l’espace autour du hangar. En attendant, Dominique Biesen veut s’entourer à Ennery d’une équipe performante qu’il veut fidéliser sur le site. «Construire une usine en France, c’est la plus belle chose qu’on puisse faire », conclut-il.

Site web Lé Républicain
Article Lé Républicain



 
INTERTEK

Our commitment to supporting and adding value for our customers drives everything we do.

We deliver innovative solutions to facilitate our customers' success in the global marketplace and, most importantly, we provide our customers with confidence.

By leveraging our local service and global network, we enable our customers to dedicate their primary energies to their core business activities.  We offer comprehensive programmes and services which draw on our industry specific knowledge and technical expertise.

At Intertek, and as individuals, we:
  • alue trust and personal responsibility;
  • act with integrity, honesty and respect;
  • deliver excellent services which add value to our customers' business;
  • focus on continual growth and outstanding performance;
  • strive to create a safe work environment;
  • value each employee's contribution toward achieving our business objectives;
  • promote a culture where motivated customer-oriented employees can flourish, experience professional fulfilment and reach their highest potential;
  • respect diverse perspectives, experiences and traditions as essential.

    Our commitment to delivering outstanding results through sound and thorough financial practices, superior profitability, stable growth and good citizenship will enable us to fulfil Intertek's mission while increasing sustainable shareholder value.



  •  

    VERCARMODEL

    Fondata nel 1982 da Saro Falsone con l'intento di fornire un servizio speciale di verniciatura per l'industria Automotive.

    Dopo circa 25 anni, il fondatore continua ad essere attivo con la sua azienda, confermando cosଠun completo ed indipendente approccio sul mercato.

    La Vercarmodel offre un'organizzazione orientata per il cliente:

  • Massima attenzione e adattamento alla struttura organizzativa del Cliente.
  • Esperienza specifica completamente dedicata a soddisfare le esigenze del Cliente.
  • Capacità  di gestione con il Massimo livello di confidenzialità .
  • Ottimizzazione delle tempistiche sul mercato.




  •  

    TCE - TORINO CREA ENGINEERING

    Società  fondata nel 2006, che si occupa dell'erogazione di servizi di progettazione, realizzazione e ottimizzazione di matematiche per transportation and industrial design.

    Il patrimonio di know how aziendale risiede principalmente nell'esperienza maturata dalle risorse umane dell'organizzazione in progetti di eccellenza nel design industriale e del settore automotive nel più ampio significato del termine.

    Di conseguenza i clienti di riferimento consolidati o in fase di acquisizione di TORINO CREA ENGINEERING sono tutte le aziende impegnate nella realizzazione di prodotti per la definizione di stile di alto livello.

    La competenza di TORINO CREA ENGINEERING spazia dal supporto alla definizione delle matematiche a partire dalla definizione dello stile, al supporto ed alla realizzazione di prototipi dimostrativi, passando per la necessaria e fondamentale ottimizzazione delle superfici virtuali con l'obiettivo finale di coniugare al meglio le esigenze stilistiche e quelle tecniche realizzative.

    Per tutte queste attività  vengono utilizzate avanzate tecnologie computerizzate, come software di modellazione e di presentazione in ambiente virtuale per la verifica degli aspetti del prodotto stilisticamente definito, specificarne gli aspetti realizzativi, estetici e funzionali. TORINO CREA ENGINEERING è infatti in grado di supportare il cliente nello studio di fattibilità  del prodotto, nella realizzazione dei modelli fino alla realizzazione di prototipi dimostrativi.




     

    EXNOVO STUDIO

    La nostra mission è ambiziosa, ma chiara e inequivocabile: diventare un punto di riferimento per aziende qualificate in diversi settori merceologici.

    Ad esse offriamo un processo integrato mirato allo sviluppo del prodotto che inizia dall'analisi dei mercati di riferimento e continua seguendone l'intero ciclo di vita.

    Tutto questo è possibile grazie ad una semplice formula vincente: contare su risorse altamente specializzate in grado di affrontare un progetto con significativi backgrounds maturati in ambito di sviluppo di prodotti industriali, talvolta mettendo a frutto esperienze acquisite in settori diversi.

    Questo per noi vuol dire riuscire a fornire il più alto livello di servizio ottimizzando tempi e costi a vantaggio dei nostri clienti.




     

    POLITECNICO DI TORINO

    La cultura politecnica

    Tecnologia d'avanguardia e conoscenza della storia. Capacità  di fare ricerca teorica o applicata, ma concretezza e realismo nella gestione di un processo produttivo o nell'organizzazione di un servizio. Attenzione alla funzionalità  senza trascurare il design. Perseguire la qualità  tenendo sotto controllo i conti economici. Analisi dei bisogni di oggi per progettare un domani sostenibile... àˆ difficile riassumere in poche parole la cultura politecnica di un laureato al termine del suo percorso di studi. Chi si laurea al Politecnico di Torino riceve una formazione che va ben oltre il sapere tecnico che sta alla base dell'ingegneria o dell'architettura. Diventa capace di gestire la natura interdisciplinare dell'attuale mondo scientifico senza dimenticarsi del fine ultimo di tutto: l'uomo e la società  in cui vive.




     

    TORINO DESIGN

    TORINO DESIGN is a new company for car and industrial design set up in early March 2006 in Moncalieri (Torino) from an idea of Mr. Roberto Piatti.

    The company has been formed by Mr. Roberto Piatti and Mr. Giuliano Biasio on the experience gained in over 20 years of activity in the turinese design field and in "Stile Bertone" where Roberto Piatti was managing director for 10 years and Giuliano Biasio was Design Director for 9 years.

    The idea is to form a task force of 30 very experienced and skilled professionals capable of using and controlling the turinese network of high profile suppliers, to provide the same quality level of the most famous design houses at more competitive prices.

    All high know-how activities are developed in Torino Design.Mr. Piatti is the CEO and Managing Director.Mr. Biasio is the Design Director.TORINO DESIGN is focused on the following activities: styling development, CAS 3D modelling up to Class A surfacing, full size models constructions, feasibility engineering, master models construction, engineering development, prototypes and show cars construction.The institutions have warmly received this initiative to re-launch the turinese network related to the automotive sector, combining creativity and cost-effectiveness.




     

    F&S Prototipi

    FeS Prototipi viene fondata nel 1983 da Flavio Secoli, artigiano modellatore, in un piccolo capannone nei pressi di Torino. Nasce come societa' artigianale a gestione familiare, specializzata nella realizzazione di modelli in legno, resine e componenti, destinati ad essere utilizzati nei settori automobilistico, aeronautico e navale.
    In pochi anni l'azienda cresce, maturando notevole esperienza nel campo della modellazione e della costruzione di attrezzature prototipali.
    Nel 1996, cogliendo l'occasione di realizzare un prototipo di vettura marciante per O.S.C.A., marchio storico dei F.lli Maserati, viene creata la O.S.C.A. DROMOS.
    A questo punto la strada del settore prototipale e' definitivamente imboccata. Da questo momento FeS Prototipi affianca importanti aziende automobilistiche, motociclistiche e nautiche nella realizzazione di prototipi e showcar, garantendo sempre affidabilita', segretezza ed anonimato.
    In seguito a questa scelta produttiva diviene anche necessario l'ampliamento dell'organico e la costruzione di un nuovo stabilimento che risponda alle mutate esigenze di spazio e di attrezzatura.
    La nuova ed attuale sede viene inaugurata nel 1997. Oggi FeS Prototipi e' un'azienda moderna e dinamica, capace di coniugare l'impronta artigianale e la passione dei modellatori con l'impiego di tecnologie avanzate e sofisticate.
    La collaborazione consolidata con alcune delle piu' affermate case automobilistiche italiane rappresenta una garanzia di qualita' produttiva, di controllo gestionale, di stile.




     

    LUCIANO MOTO

    Lo show room più grande d'Europa.

  • Abbigliamento & accessori con 1000 mq di esposizione;
  • Permuta auto/moto e moto/auto;
  • Acquisto moto e auto per contanti;
  • Pratiche di finanziamento personalizzate e agevolate gestibili in tutta Italia;
  • Consegna a domicilio del veicolo acquistato;
  • Noleggio moto e microvetture a lungo/breve termine;
  • Noleggio veicoli per esami guida ;
  • Officina specializzata in sede;
  • Magazzino ricambi;
  • Preparazioni racing;
  • Servizio revisioni.



  •  
    Lega Coop Piemonte

    LEGA COOP PIEMONTE

    Legacoop è un'associazione nazionale di imprese che dal 1886 promuove lo sviluppo della cooperazione, della mutualità  e la diffusione dei valori cooperativi.

    Legacoop Piemonte si presenta come un sistema di imprese solide e competenti la cui nascita e sviluppo è sempre stata contraddistinta dal principio della mutualità  e dalla centralità  dei soci.

    Al fine di promuovere lo sviluppo ed il consolidamento delle cooperative associate Legacoop Piemonte svolge funzioni di tipo politico sindacale e attività  di assistenza e di promozione cooperativa.




     
    Studio Baietto Battiato Bianco

    STUDIO BAIETTO BATTIATO

    Armando Baietto, Sebastiano Battiato e Beppe Bianco nascono a Torino nel 1960, si laureano in architettura nella stessa città  nel 1985 e da quella data svolgono, insieme, attività  professionale e di ricerca; hanno collaborato con lo studio Gabetti e Isola partecipando a concorsi e realizzazioni su temi riguardanti il recupero e la riqualificazione urbana.

    Hanno ricevuto riconoscimenti e premi in concorsi nazionali e internazionali quali il premio Andrea Palladio (1988 e 1993) e il premio Luigi Cosenza (1994, 1996, 1998). Sono stati invitati a mostre e manifestazioni, fra queste il “Salon International d'Architecture” di Parigi (1990), La Biennale di Venezia (1996), l'VIII Seminario Internazionale Napoli architettura e città  (1996). Armando Baietto è professore a contratto presso la 1° Facoltà  di Architettura del Politecnico di Torino.

    Tra i progetti in corso: il recupero del complesso industriale Officine Grandi Riparazioni (OGR) di Torino a centro espositivo e sede dell'Urban Center (con altri progettisti) e la realizzazione del “Cineporto” della città  di Torino nell'ex lanificio “Colongo” per la Fondazione Film Commission. Nel 2002 vengono premiati al concorso internazionale per la realizzazione del Villaggio Olimpico a Torino.




     
       

    PDA Studio Srl © Partita IVA 08721640012 - REA TO995561 - Cap.Soc.I.V. € 20.000